L'USO ALTERNATIVO DEL GRANO

04/04/2018 - 15:34
Renewable Energy Development Institute - REDI
L'USO ALTERNATIVO DEL GRANO

Ci sono piante quasi ovunque. Lì uso ha smesso di essere l'unica fonte di cibo o valori estetici. Nel corso degli anni il nuovo obiettivo della crescita è sorto, è la produzione di biocarburanti. Il ruolo degli impianti nella produzione di energia elettrica include la produzione di biomassa come una delle fonti di energia rinnovabile.

Il grano più comunemente usato è l'avena che stima di coltivazione mondiale ha circa 17,9 milioni di ettari e in Polonia è 570 mila ettari. I raccolti di avena sono relativamente bassi perché la loro raccolta rappresenta solo l'1,7% di tutte le colture di cereali. Tuttavia, ci sono paesi in cui si ottengono alti rendimenti, ad esempio in Irlanda dove si raggiungono 6 t / ha o in Olanda dove si ottengono 5,8 t / ha. Tradizionalmente l'avena viene utilizzata come mangime per animali o materia prima per l'industria alimentare. Viene anche utilizzato nell'industria farmaceutica, cosmetica e chimica e recentemente nella produzione di energia.

Questo modo di usare l'avena è stato scoperto dagli svedesi. Ci sono numerose installazioni per l'incenerimento di lavori di grano in questo paese. Il Canada e gli Stati Uniti seguono le orme. Gli scienziati sulla base di studi hanno dimostrato che il riscaldamento con l'uso di granaglie di mais è meno costoso di quello con l'uso di fonti tradizionali come gas, petrolio o elettricità.

L'uso dell'avena per il riscaldamento ha bisogno della tecnologia che consente una combustione efficiente. Ciò significa dotare la caldaia di un bruciatore speciale per la combustione del grano che può essere installato solidamente su qualsiasi caldaia. Il processo inizia con il passaggio della granella al bruciatore con un alimentatore adatto. Quindi va in una camera di combustione dove viene ventilato con un ventilatore e incenerito. Successivamente, la fiamma viene espulsa dalla camera di combustione a una camera di riscaldamento. Le caratteristiche dei bruciatori per la combustione dell'avena sono efficienza e affidabilità. Inoltre, hanno un sistema di sicurezza in caso di emergenza in modo che possano essere automaticamente spenti. Questo tipo di bruciatore può essere utilizzato per riscaldare gli edifici pubblici o gli impianti di produzione, ma in genere vengono utilizzati per riscaldare le fattorie.

Si stima che per produrre 10 mila kW di energia di riscaldamento siano necessarie circa 3 tonnellate di avena, il che porta 100 litri rispetto alla combustione del carburante. In media durante la stagione di riscaldamento si consumano 6-7 tonnellate di cereali. Le colture di 2 ha sul campo sono sufficienti per riscaldare una fattoria.

I requisiti del suolo di avena sono bassi, quindi possono essere coltivati ​​ovunque questo lo rende un vantaggio. Un terreno di scarsa qualità può essere usato per coltivare l'avena ed è un buon modo per sviluppare set-asides. Inoltre, quando viene seminato nelle aree contaminate rimuove i metalli pesanti dal suolo. È anche facile da bruciare ed è caratterizzato da un valore energetico stabile di 18,5 MJ / kg e un'umidità del 10-13%. Un altro vantaggio è che con la combustione di avena si formano quantità minime di ceneri. Questa cenere potrebbe essere un fertilizzante perfetto usato nei campi o nei giardini. Inoltre, i gas di scarico generati nel processo di combustione sono meno tossici di quelli generati durante il riscaldamento con altri materiali.

Il trasporto e la conservazione dell'avena sono più facili di altre forme di biomassa, il che costituisce un vantaggio pratico. L'utilizzo dell'avanzo dell'avena per la produzione di energia impedisce che venga sprecato.

Sebbene l'avena come materiale riscaldante abbia molti vantaggi, ci sono anche alcuni inconvenienti. La minaccia più pericolosa per la coltivazione è il parassita. Per quanto riguarda la costruzione della caldaia va detto che il bruciatore non è la parte più economica e senza di essa sarebbe impossibile avere una combustione efficiente ed efficiente. In effetti, il processo di combustione consiste in alcuni fattori significativi che sono cruciali per raggiungere gli effetti desiderati.

Il grano energetico sta diventando popolare e grazie alle sue radici naturali contribuisce a mantenere pulito l'ambiente. Tale uso dell'avena sviluppa l'agricoltura energetica e riduce la quantità di barili.